Nei dintorni

Per chi non vuole una vacanza di solo mare, la Sicilia offre splendide località ricche di cultura e di storia. Il nostro residence infatti è situato in una posizione conveniente per tutti coloro che amano visitare ed apprezzare alcune delle più ricercate località siciliane, quali:

ISPICA – a 12 min./8,2 km

E' una graziosa cittadina di circa 14.000 abitanti posta nel limite più orientale della provincia, quasi al confine con la provincia di Siracusa. La città dista dal mare circa 6 km. Il centro urbano è caratterizzato da bei palazzi, da rinomate chiese e da vie larghe e diritte. La cittadina di Ispica domina il mare da un'altura ed è un'interessante stazione preistorica per i ritrovamenti archeologici.
Assolutamente da visitare sono il Parco archeologico della Forza, a Cava d'Ispica, raggiungibile tramite le cento scale scavate nella roccia, dove sono visibili tracce degli affreschi del periodo bizantino. Da visitare sono: la Chiesa Madre, il Palazzo Bruno di Belmonte sito vicino alla piazza centrale, il Palazzo Bruno di Belmonte in stile liberty - sede del Municipio -, il Monumento ai Caduti e la chiesa di S. Maria Maggiore. Imboccato corso Garibaldi possiamo invece ammirare la Chiesa dell'Annunziata e il suo ciclo di stucchi di grande importanza. Vari sono i festeggiamenti nell’”Estate Ispicese”, tra cui la festa di Maria Santissima Assunta, ad agosto. La Patrona, la Beata Vergine del Carmine, si festeggia il 16 luglio.

SANTA MARIA DEL FOCALLO

– a 12 min./6,9 km

Poseidon è un ristorante nei dintorni di Santa Maria del Focallo una

frazione di 209 abitanti di Ispica distante soli 6,9 km dal ristorante. La località è tipica per le sue spiagge che popolano il centro abitato d’estate. Caratterizzata da un’acqua cristallina, Santa Maria del Focallo è composta da una striscia di vegetazione spontanea protetta, composta da “acacie”. La località balneare si estende per circa 8 km, gli abitatori di questa zona popolano la frazione, già dall’antica epoca greca (secolo VIII-III). Il nome secondo storici deriva dalla chiesetta andata distrutta nel terremoto del 1963 dedicata alla Madonna.Da un paio di anni sotto iniziativa degli abitanti, Santa Maria del Focallo si è candidata a diventare Marina di Ispica.Le sue spiagge attrezzate grazie al clima della zona richiamano ogni anno sempre più visitatori, che trascorrono le loro vacanze a Santa Maria del Focallo. Nel 2011 ha ottenuto, per la prima volta, la Bandiera Blu, riconfermata anche negli anni successivi. 

POZZALLO – a 10 min./ 5,8 km

Pozzallo (RG) è collocata sulla costa Sud Orientale della Sicilia inclusa tra il Mare Mediterraneo e le vallate dell’altopiano ibleo. E’ una cittadina di
18.908 abitanti con un patrimonio naturale e attraente, mare
limpidissimo, lunghe spiagge di sabbia finissima e dorata di facile accesso a servizi e strutture di ogni genere. Fondali poco profondi, spiagge lunghe e
larghe, sono particolarmente adatte agli amanti di Windsurf e Kitesurf.
E’ definita "città terrazza sul Mediterraneo" ed è stata insignita del premio “BANDIERA BLU”.  E’ il comune posto più a sud d’Italia; rappresenta l’unico scalo commerciale della provincia di Ragusa e come tale si pone come punto di riferimento per il traffico di passeggeri con l’isola di Malta. Tra le bellezze architettoniche si possono ammirare la Torre Cabrera, Palazzo Musso, Palazzo Pandolci, Palazzo Giunta, Villa Tedeschi, Castello Di Martino, Chiesa Madonna del Rosario, Chiesa San Giovanni, Chiesa Maria Madre della Fiducia e la Chiesa San Paolo. Tra le sagre più rinomate vi sono la sagra del pesce, la sagra del gelato e del cannolo, festeggiate nel periodo estivo ad agosto. Il porto di Pozzallo, inoltre, è stato set cinematografico della serie “Il commissario Montalbano” con l’episodio: “La forma dell’acqua” e di una scena de: “Il capo dei capi”.

MALTA – a 4h/157 km

E’ uno stato insulare dell'Europa meridionale, membro dell'Unione europea. Lo stato maltese è costituito da tre isole: Malta, Gozo e Comino. L’isola di

Malta è quella più estesa ed è costituita da innumerevoli “villaggi”, costruiti
per lo più l’uno accanto all’altro, caratterizzati da una cultura antica, un
mare favoloso, dei colori mozzafiato e un’ottima enogastronomia. Malta è internazionalmente conosciuta come località turistica, per lo svago e soprattutto per la cultura. Diverse sono le zone da poter visitare come: il villaggio Popeye e la città di Mdina ma i tre principali siti dichiarati dall'UNESCO patrimonio dell'umanità sono la capitale La Valletta, l'Ipogeo di Hal Saflieni e i templi megalitici

MODICA – a 33 min./22,8 km

Modica con i suoi 55 mila abitanti circa, non a caso è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, insieme agli altri centri della Val di Noto. Modica si è sempre distinta come uno dei centri più vivaci dal punto di vista culturale, grazie alle corporazioni religiose che qui si sono stabilite nei secoli fondando scuole e centri di sapere. Una città dove ha una particolare predominanza lo stile barocco che riscontriamo, ad esempio nella Chiesa Madre di San Giorgio. Da visitare sono anche Il Duomo di S. Pietro e la trecentesca chiesa di S. Maria del Gesù. A Modica sono da ricordare, inoltre, Palazzo Polara, sito presso la chiesa di S. Giorgio e Palazzo Napolino – Tommasi Rosso riconosciuto come la più elegante costruzione non religiosa di Modica. La cultura modicana rimanda in primo luogo al poeta Salvatore Quasimodo, la cui casa è tuttora un museo visitabile, ma anche il Teatro Garibaldi e la Pinacoteca di Palazzo Grimaldi sono edifici di un certo
spessore artistico. Importante per quanto riguarda l’architettura
militare è il Castello dei Conti di Modica, vecchissimo fortino e sede carceraria, sito su una rupe a forma di becco d’aquila. Pertinente all’area del Castello è la Torretta dell’Orologio, Modica è insomma un centro dalle mille sfaccettare, conosciuta e apprezzata anche come la “città del cioccolato”.

NOTO – a 32 min./26,2 km

Noto è tra i più rinomati comuni della provincia siracusana con poco più di 24000 abitanti. A seguito dell’ingresso della città nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, oggi il settore turistico registra una crescente espansione, dovuta ai tesori artistici della città. Rilevante è lo stile barocco che caratterizza la bellissima Porta Ferdinandea e molte delle strutture religiose. Gioiello dell’architettura civile di Noto è il Palazzo Ducezio, di fronte al quale è
situata la Cattedrale cittadina, dedicata san Nicolò. Degne di nota sono la Chiesa del Santissimo Crocifisso, la Chiesa di s. Carlo al Corso, dedicata a s. Carlo Borromeo e la Chiesa di s. Domenico. Nella Valle dei Pizzoni, troviamo invece il Santuario di s. Corrado, veneratissimo patrono di Noto. Antica è la storia dalla celebre Villa del Tellaro, ricca residenza romana scoperta nel
1971. Non bisogna, infine, dimenticare il grande scenario paesaggistico su cui
di adagia Noto, interessata dall’Oasi Faunistica di Vendicari, dalla Riserva di Cavagrande del Cassibile e dalla spiaggia di Calamosche.

RAGUSA IBLA – a 55 min./40,7 km

Ragusa Ibla, il fulcro della città di Ragusa, è il quartiere più affascinante grazie ai numerosi palazzi e chiese che vi si trovano. Ragusa Ibla si estende su una piccola collina e dopo il terremoto del 1693 fu interamente ricostruita in stile barocco. Piazza Pola è la principale piazza del quartiere ed è qui che si trovano numerosi bar, locali ed uffici comunali. Numerosi sono i palazzi

nobiliari sia in stile barocco che rinascimentale. Nelle vicinanze si
trovano i resti della Chiesa di Sant’Agostino un’antica chiesa della quale resta un bellissimo portale in stile gotico. Di seguito a quest’ultima è possibile ammirare il Palazzo Di Quattro risalente al ‘700. Da visitare, inoltre, sono: la Chiesa di San Francesco dell’Immacolata, che si erge nella piazza Chiaramonte, il Palazzo Battaglia, il primo realizzato dopo il grande terremoto e la Chiesa dell’Annunziata con accanto un piccolo palazzo settecentesco che dà l’impressione di appartenere alla chiesa stessa, il cosiddetto Palazzo
Arezzi. Piazza Duomo è il cuore del barocco di Ibla e la chiesa più bella è senza dubbio quella di San Giorgio che domina l’intera piazza circondata da diversi palazzi. Grazie a questi edifici sovra elencati e a molte altre strutture
assolutamente da scoprire, ogni angolo di questo storico quartiere riserva una
sorpresa e una passeggiata lungo questi posti è davvero un’esperienza unica.

SIRACUSA – a 58 min./60,2 km

Siracusa sorge nel lato sud-orientale della Sicilia. E’ Patrimonio dell’umanità dichiarato dall’UNESCO.  Attraverso l’epoca greca, romana e bizantina, la

città di Siracusa ha accumulato preziose testimonianze architettoniche,
nonostante il terremoto del 1693. La ricostruzione dopo il tragico evento ha
però segnato la rinascita barocca di Siracusa, visibile ancora oggi in numerosi edifici. Fra musei e aree protette, questa zona della Sicilia è certamente interessante dal punto di vista artistico e ambientale. Città storica siciliana ricca di percorsi culturali affascinanti che dà la possibilità di visitare il Parco Archeologico della Neapolis, il Ginnasio, l'Anfiteatro Romano, il Teatro Greco, il Castello di Eurialo, l'Ara di Ierone II e l'Orecchio di Dionisio. Molto apprezzate sono anche le catacombe di Siracusa, che dopo quelle di Roma

sono le più estese d'Italia. Siracusa e dintorni vuol dire anche mare: dall’isola di Ortigia alla zona di Noto ci sono splendide spiagge tutte da scoprire.

MARZAMEMI – a 31 min./28,6 km

In provincia di Siracusa, Marzamemi è un piccolo paesino sulla costa orientale della Sicilia. Il paese è bagnato quasi per intero dal mar Ionio, a largo del quale si incontrano due isole: Marzamemi grande e piccola. Marzamemi Grande è formata da una curva all’interno della quale è stato di recente costruito un piccolo porto per accogliere i numerosi turisti mentre Marzamemi
Piccola ospita solo un’elegante villa. Il paese di Marzamemi ha un aspetto
molto caratteristico e oltre il bel mare c’è molto altro da vedere. In
pieno centro storico troviamo la piazza del paese, Piazza Regina Margherita in cui sono situate due chiese, entrambe dedicate a San Francesco di Paola, protettore del paese. Passeggiando per le strade di Marzamemi non si può evitare di notare le piccole e caratteristiche case dei pescatori che girano intorno alla piazza, risalenti al 1600. La più caratteristica delle case è la “casa del forno” così soprannominata poiché al suo interno si trova un grande forno in muratura. Molto particolari sono i due piccoli porti naturali di Marzameni, la Fossa e la Balata. La Spiaggia di Marzamemi è San Lorenzo, che rispecchia a pieno le caratteristiche delle più belle spiagge siciliane con una meravigliosa spiaggia di sabbia fina e un mare pulito e limpido.